Clemente Pierluigi (Chitarra)

Nato a Udine nel 1994, intraprende lo studio della chitarra classica all'età di nove anni sotto la guida di Marcella Colella, proseguendolo con Adriano Del Sal, Iuris Gambini e Paolo Pegoraro.

Dal 2008 è iscritto nella classe del prof. Stefano Viola presso il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine, dove nel giugno 2016 si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione.

Ha frequentato, successivamente, il Biennio specialistico di II livello nella classe del prof. Frédéric Zigante presso il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria, dove, nel marzo 2019, si è laureato con la votazione di 110/110 e lode.

Segue inoltre i corsi di alto perfezionamento presso il Centro chitarristico “El Maestro” di Treviso sotto la guida del M° Stefano Viola.

Grazie a una borsa di studio nell’ambito del progetto Erasmus + ha frequentato, dal marzo al giugno 2018, le lezioni del prof. Alvaro Pierri all’Università della Musica e delle Arti interpretative di Vienna.

Ha partecipato ad oltre una decina di masterclass tenute da importanti nomi del mondo della chitarra, quali: Oscar Ghiglia, Stefano Grondona, Carlo Marchione, Lorenzo Micheli, Matteo Mela, Frédéric Zigante, Luigi Attademo, Giampaolo Bandini, Pierluigi Corona, Thomas Offermann, Jorgos Panetsos, Brigitte Zaczec, Jószef Eötvös, Olaf van Gonissen, Massimo Lonardi, Ermanno Brignolo, Marcin Dylla.

É stato inoltre selezionato tra i cinque allievi più meritevoli del Conservatorio alessandrino per partecipare alla masterclass del leggendario chitarrista cubano Manuel Barrueco.

Si è imposto nei seguenti concorsi nazionali e internazionali per categorie:
− Concorso “G. Rospigliosi” di Lamporecchio (PT) nel 2009, 2012, 2014;
− Festival Chitarristico Città di Voghera nel 2009;
− premio per la migliore interpretazione delle musiche di Paganini al Concorso Nazionale Chitarristico di Vicoforte-Mondovì (CN) nel 2009;
− Premio Speciale della giuria al Concorso giovanile “Forum Gitarre” di Vienna (Austria) nel 2011;
− Concorso Internazionale Giovani Musicisti Premio “Antonio Salieri” di Legnago (VR) nel 2014 e nel 2016 (premio Magnani per il miglior partecipante della sezione chitarra/arpa);
− Concorso Musicale Internazionale “Città di Alessandria” nel 2017;
− di particolare importanza l’assegnazione di una delle quattro borse di studio destinate agli studenti di chitarra previste dal “Premio Abbado 2015” istituito dal M.I.U.R. e riservato alle eccellenze artistiche dei Conservatori Musicali Italiani.

In collaborazione con il Conservatorio udinese ha svolto attività concertistica per varie associazioni, circoli musicali e culturali del territorio, sia in veste di solista che come componente di formazioni strumentali da camera, con escursioni nel repertorio lirico e contemporaneo.

Ha partecipato attivamente ad un progetto di ricerca sulla biomeccanica e la postura del chitarrista svolto in collaborazione tra il Conservatorio e l’Università di Udine. Tale progetto ha dato luogo alla pubblicazione di un dvd molto apprezzato dalla critica e attualmente distribuito dalle Edizioni Guitart. Ha partecipato inoltre anche alla realizzazione di un cd dal titolo “Tributo ai Maestri” che fa parte della collana discografica del Conservatorio udinese.

Grazie alla collaborazione tra Conservatorio “Tomadini”, Fondazione Cassa di risparmio di Udine e Pordenone, oggi Fondazione Friuli, e CIDIM ha suonato tra il 2016 e il 2017 nell’ambito del progetto “FRIULI in MUSICA” all’ Istituto italiano di cultura ad Atene e al Palazzo della Musica di Salonicco, a Korça e Pogradec in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura di Tirana, alla celebre Sala delle Colonne della Filarmonica di Kiev all’interno del Festival internazionale di musica per chitarra.

Nel dicembre 2019 é stato nuovamente invitato a Kiev per suonare al concerto di apertura del Festival internazionale di musica per chitarra. Questa è stata la prima tappa di unatournée che, grazie al supporto e al sostegno dell’Istituto italiano di cultura di Kiev, dell’Ambasciata d’Italia a Kiev e dell’associazione Vivere all’italiana, ha toccato successivamente anche le città di Leopoli e Poltava.

Da qualche anno si è avvicinato anche all’attività didattica, insegnando in diverse realtà scolastiche friulane, tra cui la scuola di musica della Banda musicale Primavera a Rivignano (UD), la scuola di musica di Varmo (UD), la scuola di musica della Nuova banda comunale Santa Cecilia di Precenicco (UD), la scuola di musica SoundCem, nelle sedi di Bannìa di Fiume Veneto (PN), Pordenone e Villanova di San Daniele (UD). Attualmente collabora come insegnante di chitarra classica con l’Associazione Giovani Musicisti e l’Associazione Happy Artist di Torino.

Suona una chitarra del Maestro liutaio Luigi Locatto di Torino e su uno strumento storico originale dell'Ottocento della scuola di Mirecourt.